Fabrizio Zoffoli Resume

      FABRIZIO ZOFFOLI (official webwebsite: www.fabriziozoffoli.com)



Fabrizio Zoffoli nasce nel 1987 e inizia lo studio del violino in età precoce presso l'Istituto Musicale “G. Rossini” di Cervia, sotto la guida del maestro Piero Raffaelli. I suoi studi lo portano al conservatorio “G. Verdi” di Milano e, parallelamente, alla prestigiosa accademia internazionale di Imola nella quale ottiene il diploma solistico con Pavel Berman e Maurizio Sciarretta. Ha studiato e seguito masterclass di maestri del calibro di Zakhar Bron, Konstantin Bogino, Pier Narciso Masi, Francesco Manara. Negli anni è risultato vincitore e finalista in concorsi sia nazionali che internazionali come il “Luigi Nono” di Torino, premio Città di Riccione ed altri.

Al suo attivo ha concerti nelle maggiori città italiane ed europee suonando sia da solista che in formazioni da camera in prestigiosi teatri per importanti festivals. Ha suonato nelle più rinomate sale di Milano, Roma, Torino, San Pietroburgo, Villach. Si dedica con attenzione al repertorio contemporaneo interpretando brani sotto la diretta guida degli stessi compositori (il russo R. Shchedrin, gli austriaci F.Weiss, M.Salomon, K.A.Hueber e il norvegese E.Böttcher) ed ha eseguito in prima nazionale la “Menuhin sonata” di Rodion Shchedrin e in prima mondiale la “improvvisazione sul corale was mein gott will di J. S. Bach” di Ferdinand Weiss.

Suona uno strumento del riminese Marino Capicchioni, che è tra i maggiori liutai italiani del '900, datato 1962.



from wikipedia.com

Fabrizio Zoffoli (born 25 October 1987 in Ravenna, Italy) is an Italian classical violinist.

Life

Zoffoli began to study the violin at age seven with Piero Raffaelli and first appeared on stage at the age of eight. He continued his studies at the Milan Conservatory with Gabriele Baffero.
He has also studied at the Imola Academy with Pavel Berman, Konstantin Bogino and has participated to masterclasses of Zakhar Bron, Francesco Manara, Pavel Vernikov and Rodion Shchedrin.
He played with the soprano Wilma Vernocchi, the pianist Stefano Bollani and the violist Danilo Rossi.
He dedicates with attention to contemporary repertoire and he has played the "Menuhin Sonata" by Rodion Shchedrin as first Italian performance and the "Improvvisazione sul corale was mein gott will di J. S. Bach" by Ferdinand Weiss as world premiere.
He currently plays a violin made by Marino Capicchioni, built in Rimini in 1962.


Updated:  October 29, 2011

Back to Profile